Incontro del Gruppo Radioascolto Bologna

di Enrico Bellodi

 

Si è tenuto qualche giorno fa l’incontro il consueto incontro annuale del Gruppo Radioascolto Bologna. Il 7 febbraio eravamo una quindicina ad essere fisicamente presenti, mentre diversi ci hanno fatto pervenire messaggi di saluto.

Come può svolgersi un incontro a Bologna? Beh, ovviamente si comincia dal mangiar bene… e infatti anche in questa occasione siamo andati a pranzare in un locale della periferia della città, gustando varie prelibatezze locali: lasagne, tortellini, in primo luogo, ma anche crescentine e altre portate “grasse e pesanti”…!

Il pranzo è stato il momento per parlare e confrontarci su alcune tematiche: radio DAB e digitale terrestre, futuro del radioascolto, Radio estere in italiano, private in onde medie, musei della radio… insomma, tante tematiche e tanti argomenti interessanti per tutti i gusti.

L'incontro è poi proseguito nella sede di un'emittente locale, Ciao Radio. Questa stazione ci ha ospitato con grande cortesia, aprendo i suoi studi e la sua sede intera alla nostra visita. Uno dei proprietari ci ha riportato, con i suoi racconti, agli esordi delle trasmissioni private bolognesi. La radio nasce da una costola della storica emittente locale Antenna 1, diventando poi un'emittente piuttosto ascoltata nella città di Bologna e nella sua provincia. Gli studi che abbiamo visitato sono piuttosto moderni (la sede è stata trasferita nello stabile solo da pochi anni), ma tra un piano e l'altro si trovano materiali d'archivio piuttosto pregevoli: dischi, vecchi registratori, radio di forme improbabili, giradischi d'annata, voluminosi riproduttori stereo 8, ecc. Un piccolo museo di tutto rispetto.

Così si è conclusa la giornata. Un grazie a tutti i partecipanti, sia bolognesi, sia – in particolare – a chi è venuto dal Veneto. E per ricambiare è previsto un nuovo incontro (anch'esso ormai tradizionale) a Padova, il 19 giugno.



HOME PAGE