Incontro del Gruppo Radioascolto di Bologna
di Enrico Bellodi


Lo scorso 16 marzo si è tenuto il primo incontro del Gruppo radioascolto di Bologna. Si tratta di un gruppo nuovo, ma in realtà è anche un gruppo “storico”, che era già esistito in passato, all'incirca una ventina di anni fa. Infatti alcune delle persone presenti si conoscevano già, mentre per altre è stata una piacevole occasione di incontro.
Il punto di partenza del nuovo gruppo risale a un pranzo che si è tenuto lo scorso gennaio, sempre a Bologna. Questo incontro era nato come “esperimento”: si voleva vedere se era possibile fare un ritrovo invernale da affiancare all'ormai consueto appuntamento di Padova che si svolge a metà giugno. L'occasione di gennaio ha permesso ad alcuni di vedersi di nuovo, e di ipotizzare la creazione di un gruppo, o meglio di un punto di appoggio fisso per chi abita a Bologna e dintorni ed è interessato al radioascolto.
La cena di marzo è stata proprio questo: un'occasione per confrontarsi e per incontrarsi, con la speranza che possa diventare un appuntamento stabile per il prossimo futuro. Eravamo in sette: Alberto Bernardelli, Elio Antonucci, Andrea Ponti, Stefano Valianti, Beniamino Albore, Luca Giuffredi, Enrico Bellodi.
Ma di cosa si è discusso? Di problematiche bolognesi, ad esempio. Alcune novità sono emerse a Budrio, una cittadina a qualche chilometro dal capoluogo, famosa in ambito radiantistico per le sue due antenne Rai in onde medie. Una di queste è stata recentemente abbattuta, e questo, secondo alcuni, è derivato da motivi squisitamente politici. E' stata questa l'occasione per discutere di antenne, di onde lunghe, di interferenze elettromagnetiche, lampadine a risparmio energetico, inquinamento radio, ecc. Sembrerà una sciocchezza, ma chiacchierare attorno a una tavola imbandita stimola un dialogo molto aperto, su mille argomenti differenti, tutti coinvolgenti.
A Bologna non si può non parlare di Marconi, ed infatti questo argomento è stato toccato a lungo. E non si può non parlare delle emittenti locali, che sono state numerose e vivaci in città.
Insomma: chiacchiere, ottima cena (a proposito, i complimenti alla cuoca sono d'obbligo)… ma se ci fosse stato solo questo, alla fine il neonato gruppo non ci farebbe una gran figura! E invece sono stati toccati anche altri temi. Ad esempio le assistenze tecniche, e quello che ci sta dietro, e che noi comuni utilizzatori di radio finiamo per non immaginare nemmeno.
Sicuramente è stato bello poter effettuare qualche prova pratica di ascolto. Una mini-radiolina da pochi euro è stata testata come curiosità già a tavola. Ma gli ascolti più interessanti sono stati quelli effettuati con le apparecchiature di Alberto, il nostro ospite, che ha una postazione di tutto rispetto. Alcuni ascolti in DRM sono stati piuttosto interessanti (anche se, purtroppo, è mancato l'ascolto della Rai sui 693 kHz), soprattutto per chi è poco avvezzo a questa nuova tecnologia digitale.
Dopo una piacevole serata ci siamo lasciati col proposito di incontrarci nuovamente, sperando di gettare una base solida di appuntamenti bolognesi legati alla radio. Di materiale, idee, spirito di collaborazione e buona volontà il gruppo sembra ben dotato: son tutte ottime basi per costruire bene attorno a questo piacevole hobby.
Il prossimo appuntamento si terrà il giorno 11 maggio 2007, alle 19, sempre nella accogliente casa di Alberto Bernardelli, a San Lazzaro di Savena (Bologna).



Momenti della cena, con la prova di un apparecchio portatile della Audiola. (foto di Enrico Bellodi)


La stazione di ascolto di Alberto.(foto di Enrico Bellodi)

Per contatti: http://www.elio.org/radioascolto/  Questo è il sito del gruppo.
Interessante anche http://www.radiomarconi.com/marconi/index.html .
Recapiti telefonici: Alberto 0516251370, Elio 3474158530, Enrico 3280562217.

HOME PAGE