_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________



    NOTIZIE VARIE SULLA MIR:
    ------------------------    


    Esempio messaggio packet dalla MIR (R0MIR-1):
    
    
    Logged on to R0MIR's Personal Message System

    CMD(B/H/J/K/KM/L/M/R/S/SR/V/?)> R 40
    Stat   : PR
    Posted : 07/04/97 18:00
    To     : ALL
    From   : R0MIR
    Subject: Mir status

    Still just Kvant 2 and Base block powered.  Elektron electrolysis of water
    is working now, for a day at least, in old Kvant.  Unpowered modules are
    very wet and cold.  Beetles are alive, I think, and Greenhouse is still
    going. We  attitude control, causing powere
    shortages, and will be doing tests shortly of new block installed today.
    EVA checkout of suits went well yesterday.  Node now has most airlock
    equipment needed to do eva.  Mike kb5uac



___________________________________________________________________________



Riassunto eventi sulla MIR:

24 Feb. 1997    Fuoco a bordo
5  Mar. 1997    Fuori uso trasmet.satellitare Antares
7  Mar. 1997    Fuori uso sistema ossigeno ELEKTRON
21 Mar. 1997    Malfunzionamento sistema posiz.angolare OMEGA
6  Apr. 1997    Fuori uso impianto elem.anidride carbon. KOB
9  Apr. 1997    Fallito docking con PROGRESS M-33
15 Apr. 1997    Problemi sistema condiz.di bordo (88 gradi F.!!)
25 Giu. 1997    Mancato docking PROGRESS M-34 danni al modulo SPEKT
3  Lug. 1997    Guasto girodine posiz.pannelli solari


__________________________________________________________________________





ISS  International Space Station
--------------------------------


Il 15 aprile scorso l'International Space Station Control Board ha
approvato un nuovo programma di base per portare l'assemblea con
vari target verso il lancio della prima stazione per il prossimo
giugno 1998.

Come annunciato in aprile dalla NASA, la revisione del progetto
di base e' la conseguenza diretta della cancellazione nella cos-
truzione del Modulo di Servizio che doveva essere un contributo
Russo, contenente anche moduli abitativi, supporti vitali e di
propulsione. Mentre ora, grazie al governo russo la collabora-
zione e' ripresa e la costruzione di detto modulo sta' rapida-
mente riprendendo. Con le recenti definizioni a cura dei russi,
il lancio del modulo di servizio potrebbe essere previsto per
dicembre 1998, secondo il Manager del programma Randy Brinkley.
Infatti la RSA la Russian Space Agency in stretto contatto con
la NASA, sta' accellerando molto sollecitando anche l'industria
spaziale russa per consegnare in tempo il Modulo di Servizio e
onorare l'accordo sul ISS.
Ora, il primo lancio del FGB (Functional Energy Block) e il
Russo Proton booster e' stato spostato di 8 mesi nel nuovo
progetto, gli inizi della piena attivita' di ricerca spaziale
per la stazione e' previsto per agosto 1999 con la fine della
Fase 2 del programma. Per aumentare le capacita'della stazione
durante la costruzione del FGB,verra' accomodato per accettare
docking di capsule Russe Soyuz.
Malgrado abbandono del hardware russo, i lavori continuano con
componentistica americana, e cosi il primo componente il Node 1,
portato al  Kennedy Space Center questa estate per i vari test
di pre-lancio e processazione.

NODE-1 verra'lanciato dal Space Shuttle missione STS-88 nel Lug-
lio 1998 che si accoppiera' poi al Modulo FGB. Mentre rimane an-
cora in programmazione il lancio del primo "array" dei pannelli
solari, anche perche' la NASA ha chiesto un tempo extra per lo
assemblaggio e test dei suddetti al Kennedy Space Center.


Altri punti salienti della nuova programmazione, denominata
ISS SEQUENZA DI ASSEMBLAGGIO, Rev. C, include:

* Nel Gennaio 1999, la seconda missione Space Shuttle di assem-
blaggio designata con STS-92 (Flight 3A) mentre con una navetta
Russa Soyuz in seguito portera' a bordo il primo equipaggio ISS:
il comandante Bill Shepherd,il comandante Soyuz Yuri Gidzenko e
Ingegniere di Volo Sergei Krikalev che daranno il via alla per-
manente presenza umana sulla ISS.

* Due lanci Space Shuttle assisteranno alla sequenza di assemblag
gio per incrementare i margini di flessibilita'. I voli chiamati
Flight 2A.1 nel 1998 e il Flight 7A.1 nel prossimo 1999.

* Al momento, la  NASA  pianifica la  conversione del Naval 
Research Laboratory stage in un  Interim Control Module (ICM), 
questo per aumentare le future capacita' di propulsione della
stazione se necessario, connettendo il Functional Cargo Block
(FGB) o il  Service Module.

* Flight 13A Assemblaggio, una missione shuttle che trasportera'
due array solari addizionali, che apporteranno alimentazione
supllementare per le attivita' scientifiche.

* Opzione di lancio per il Columbus Orbital Facility del E.S.A.
Agenzia Spaziale Europea ,in attesa di valutazione di fattibili-
ta'. Se sara' presa in considerazione si utilizzera' il Flight 5
nel giugno 2002; comunque il modulo americano Habitat Module sa-
ra' pronto per il dicembre 2002 se saranno chiuse altre opzioni
di lancio. 

Sito WEB con schemi, listati e documenti al:

               http://station.nasa.gov 

mentre per l'assemblaggio della stazione:

        http://station.nasa.gov/station/assembly/chron.html


STS     http://shuttle-mir.Nasa.Gov/ops/crew/
MIR     http://liftoff.msfc.nasa.gov/temp/Mir_loc.html
        [aggiornata sulla MIR in tempo reale !]

        http://spacelink.msfc.nasa.gov/
	http://www.hq.nasa.gov/
	http://www.ssl.msfc.nasa.gov/msl1
        http://liftoff.msfc.nasa.gov/shuttle/msl		


CRONOLOGIA DOCKING STS/MIR:
---------------------------


Dock  Missione   Data            A bordo             Sigla Missione

1^    STS-71     Giugno 1995     Tagard              IR 19/NASA 1
2^    STS-74     Novemb 1995     Modulo ODM

3^    STS-76     Marzo  1996     Lucid               IR 20/NASA 2
4^    STS-79     Settem 1996     Blaha    [KC5TZQ]   IR 21/NASA 3

5^    STS-81     Gennai 1997     Linenger [KC5HBR]   IR 22/NASA 4
6^    STS-84     Maggio 1997     Foale    [KB5UAC]   IR 23/NASA 5
7^    STS-86     Settem 1997     Laurance [KC5KII]
8^    STS-89     Gennai 1998     


COLLABORATORI:
--------------

E.S.A.    Ente Spaziale Europeo     [esapress@esoc.esa.de]
C.N.E.S.  Ente Spaziale Francese
A.S.I.    Agenzia Spaziale Italiana



EQUIPAGGI MIR:
--------------

U1MIR    Titov         [da giu.97 anche KD5AOS]
U2MIR    Manarov
U4MIR    Volkov
U5MIR    Krikalev
U6MIR    Strekalov
U7MIR    Artsebarsky
U8MIR    Kaleri
U9MIR    Vitkorenko

R0MIR    Gidzenko      (Crew #20)
R0MIR    Korzun        (Crew #22)
R0MIR    Tsibliev      (Crew #23 e anche gen.94 con TM-17)
R0MIR    Solovyev      (Crew #24)


Veterani, nelle ultime missioni viene usato il call R0MIR

CDR = Comandante  FI = Ing.di bordo   CR = Ospite

RSC = Cosmonaut Amateur Radio Department




HAM-RADIO MIR Frequenze
-----------------------

145,200 MHz FM   MIR            Downlink          [1k2 Packet & Voice]
145,800 MHz FM   MIR            Uplink            [1k2 Packet & Voice]

437,925 MHz FM   MIR            Downlink          [Voice]
437,950 MHz FM   MIR            Downlink          [Voice]
437,975 MHz FM   MIR            Downlink          [9k6 Packet]


SERVIZIO MIR Frequenze (non ham-radio)
----------------------

121,625 MHz      MIR            MIR/Soyuz TM
121,750 MHz FM                  Soyuz TM
130,165 MHz FM   MIR            MIR > Shuttle         [Voice]
130,165 MHz FM                  MIR / Soyuz TM
139,200 MHz FM   Shuttle        Shuttle > MIR         [Voice]
139,205 MHz FM   MIR
142,000 - 143,825 MHz   MIR                           [Voice]
142,600 MHz FM   MIR                                  [Voice]
143,625 MHz FM   MIR            MIR > Control         [Voice]
143,625 MHZ FM   MIR            MIR > CUP             [Packet]
166,000 MHz FM                  Progress M + Soyuz TM [Telemetrie]
417,000 MHz FM   MIR                                  [Telemetrie]
463,000 MHz FM                  Progress M + Soyuz TM [Telemetrie]
922,750 MHz FM                  Progress M + Soyuz TM [Telemetrie]
926,050 MHz FM                  Progress M + Soyuz TM [Telemetrie]
926,100 MHz FM                  Soyuz TM

NOTE:
Durante i docking le frequenze SAFEX-II in UHF vengono momentanea-
mente spente per non casuare interferenze con le altre frq. in uso!

Il trasmettitore satellitare di bordo ANTARES serve per le comuni-
cazioni con il satellite geostazionario russo di com. ALTAIR-2 po-
sizionato a 16 gradi Ovest.




VARIAZIONI FREQUENZE MIR
------------------------

145.550 MHz   [simplex]     Dal 1986 al Novembre 1996
145.800 MHz   [duplex]      Dal Novembre 1996 al 15 giugno 1997
145.985 MHz   [simplex]     Dal 15 al 26 giugno 1997
145.800 MHz   [duplex]      Dal 26 giugno 1997



__________________________________________________________________________


		                              
                  --------
                 !        !
                 !        !               Stazione spaziale M I R
                 !  D     !                   
                 !_      _!                  /H
                   \    /    _________   ___/__
     ____________ __!  !____/        !  /     ! ___________
     !    A     !=!     !      B     !=!  C   !=!   F     !
     !__________!=!_    !___         !=!      !=!_________!
                    !  !    \________!  \_____!
                  _/    \_        []
                 !        !       /G       ^
                 !  E     !      /         La Stazione radio e' QUI !
                 !        !     /
                 !________!    /
                   (   )
      ODM   --->    ---
 sistema per
 docking STS


Descrizione Moduli:

A - Navetta PROGRESS-M ( Cargo Ship  equipag.e cibo )
B - MIR-CORE          controlli, cucina, dormono qui !
C - KVANT-1           la stazione radioamatoriale e' qui !
D - KVANT-2           sistemi di sostentamento, uscita per EVA
E - KRISTALL          forni e modulo ODM per docking con SpaceShuttle
F - Soyuz TM          la loro navetta spaziale
H - Motore per correzione attitudine [ VDU ]
    
Per trasferimenti speciali tra i moduli E - C oppure le passeggiate spaziali
( EVA ), viene usato un albero telescopico segnato sul disegno con la G.


Riepilogo Moduli MIR:

MIR-BASE  MODULO-CORE [nucleo base e abitativo]
KVANT-1   MODULO-E    [Uscita EVA e radio e navigazione]
KVANT-2   MODULO-D    [Uscita EVA supplementare]
KRISTALL  MODULO-T    [ODC modulo docking per STS]
SPEKT     37KE        [Modulo scientifico]

			   

Frequenze utilizzate:  

143.620  -  130.165  -  279 (EVA) 
130.625  -  922.755

VHF-1 =   143.620 MHz   (primaria/ TsUP)
VHF-2 =   130.165 MHz	(UKW-dva)			    


Ritrasmesse da sat. geostazionari:

ALTAIR-1      ( Est Russia oltre i 16 gradi)
(Cosmos 2054)   usato durante i docking.

ALTAIR-2      ( 96 gradi est )				    
                        			   

Immagini video e comm.radio:

MIR     Cosmos 2054  su 11.000 GHz polariz. orizzontale
STS     TDRS         su 11.050 GHz polariz. orizzontale


Terminologia adottata:

MIR:                                  STS:

CDR  [Comandante]              CDR   [Comandante]
FI   [Ing.di volo]             PLT   [Pilota]
CR   [Astronauta ospite]       MS    [Specialista missione]
                               PS    [Specialista payload]


Configurazioni radio missioni STS:

A = FM Fonia e facoltative Packet & SSTV
B = Fonia
C = Fonia, Packet
D = Fonia, Packet, SSTV, FSTV
E = Come D con differenti hardware
M = FM Fonia  (usato docking STS/MIR)


 -----------------------------------------------------------------------
 
 Satellite NASA :   trasmette conferenze  SPACENET 2 (69^ovest) 
                    su trasponder 5 canale 9 freq. 3.880 Ghz
		    
 Satellite MIR :    trasmette docking     INTELSAT K  (18^ovest)
                    11.532 Ghz pol. orizzontale


 SATELLITI COMMUNICAZIONE:  TDRS (usa)  ALTAIR e LUCH (Russi)
		    
-----------------------------------------------------------------------

SPACE SHUTTLE 


Nel CARGO BAY dello Space Shuttle troviamo uscendo dalla cabina di
pilotaggio:

1.  Il BAY-1 tunnel adattatore di decompressione chiamato in gergo
    A.T.A.
2.  Poi nel BAY-2 il famoso (per noi simpatizzanti della MIR) O.D.S.
    cioe' il Sistema Orbitale per i Docking inserito nello Shuttle
    appunto per facilitare i docking con la MIR e con la futura
    stazione spaziale "Alpha". Gli atronauti escono quindi dal ODS,
    nella cui struttura esterna vi si trova il T.S.A. (Tool Stowan-
    ge Assembly) che contiene al suo interno riposti tutti i vari
    strumenti o attrezzi necessari durante le passeggiate fuori
    dallo Shuttle.
    
                          -------- CargoBay------------
                          l                            l
                                      _                     __
                    _____            l l                   /  l
                   /     l          -   -                 /   l
                  /I I   l         /     \               l    l/l
                 /       l________/       \_____________/     l\l
                C________l________l________l___________________\
		
                  Cabina    Bay-1    Bay-2    altri Bay...
                  		        

       Missioni:
       
                        STS-81      Data:    Gen. 97
       Discovery        STS-82      Data: 11 Feb. 97
                        STS-83      Data: 19 Apr. 97
       Atlantis         STS-84      Data: 15 Mag. 97
       Discovery        STS-85      Data:  7 Ago. 97
       Atlantis         STS-86      Data: 18 Set. 97
       

       __________________________________________________________________
 
       Frequenze SAREX :
       
       Fonia FM  145.550 Mhz        [Downlink]
       Fonia FM  144.700-750-800    [Uplink]
       
       Packet    145.550 MHz        [Downlink]
       Packet    144.490 MHz        [Uplink]
       
       Call usato in packet = W5RRR-1                    

       Fonia = i call dei vari om impegnati nella missione.



W5RRR      Club
JSC AMATEUR RADIO CLUB (-TR)
P.O.Box  57435
Webster, TX  77598 [USA]

Date License Issue : February 3 1987


G.A.R.C.  WA3NAN 
Goddard Amateur Radio Club
NASA GODDARD in Greenbelt [USA]
Ricetrasmissioni audio missioni Shuttle
su varie gamme in HF.
http://garc.gsfc.nasa.gov/
http.//www.garc-home-page.html



WA4SIR  
Ronald A. Parise
15419 Good Hope Rd
Silver Spring, MD  20905 USA

Date License Issue : February 28 1995

      ___________________________________________________________________
      
      G.S.C. Goddard Space Center              Grenbelt - MARYLAND
      J.P.L. Jet Propulsion Lab.               Pasadena - CALIFORNIA
      K.S.C. Kennedy Space Center                       - FLORIDA
      M.S.C. Marshall Space Flight Center      Huntsville-ALABAMA
      ____________________________________________________________________


STS - La numerazione non e' progressiva a causa di aborti o contrattempi
      nelle varie missioni.

	                   
Abbreviazioni NASA Navette:


Abb.   Nome Navet.  Codice

COL    COLUMBIA   (OV-102)                                                     
DIS    DISCOVERY  (OV-103)                                                     
ATL    ATLANTIS   (OV-104)                                                     
END    ENDEAVOUR  (OV-105)                                                     

                                                                               
Payload:

USMP     - UNITED STATES MICROGRAVITY PAYLOAD                                  
EURECA   - EUROPEAN RETRIEVABLE CARRIER                                       
IAE      - INFLATABLE ANTENNA EXPERIMENT                                       
ATLAS    - ATMOSPHERIC LABORATORY FOR APPLICATIONS AND SCIENCE                 
PL OPPTY - PAYLOAD OPPORTUNITY                                                 
SSBUV    - SHUTTLE SOLAR BACKSCATTER ULTRA-VIOLET INSTRUMENT                   
SRL      - SHUTTLE RADAR LABORATORY                                            
WSF      - WAKE SHIELD FACILITY                                                



TERMOCAPILLARITA' NELLO SPAZIO.

Piu' di un anno fa' si concludeva, con piena soddisfazione dei tecnici,
l'esperienza del laboratorio orbitale STS-73 a bordo del Columbia.
La maggior parte degli esperimenti hanno analizzato a fondo un campo
della fisica di cui si sapeva poco: la tensione superficiale dei liquidi.
La produzione di molti materiali sulla Terra infatti e' disturbata da
vari fattori, dando luogo a vari difetti o problemi nei vari prodotti,
tra i quali dalla creazione di delicate apparecchiature elettroniche 
al rendere molto difficile il tenere sotto controllo il comportamento
dei liquidi nello spazio. Vedi ad esempio i serbatoi di carburante, i
sistemi di gestione dell'ossigeno, i meccanismi di riciclaggio dei ri-
fiuti tutti infatti, fortemente influenzati dai "flussi termocapillari".
E' proprio per questo che la NASA ha messo a punto e messo in orbita
lo speciale laboratorio scientifico con la missione STS-73. Questo
rendera' infatti, piu' facile realizzare la nuova stazione spaziale
"ALPHA" che iniziera' a essere una realta' nel 1999. Rendendo possi-
bili lunghissime permanenze nello spazio, e forse, si potra' realiz-
zare un grande sogno: il viaggio umano verso Marte! La navicella di-
retta verso il pianeta rosso, infatti, verrebbe assemblata nello spa-
zio accanto alla stazione orbitante spaziale; evitando costi e i va-
ri pericoli sempre presenti nei lanci.



FREQUENZE UHF
Vengono usate in maniera similare in molti voli, la 259.700 Mhz e' la
frequenza che la NASA usa come primaria. 
                                                                               
VHF Frequenze pre-selezionate:

CANALE  FREQ. TX  (MHz) FREQ. RX (MHz)  USO                                  
------- --------------- --------------  ----------------------------------     
0       nessuna         nulla           nulla                               
1       121.75          130.1625        Shuttle/Mir       SEMI-DUPLEX       
2       121.75          121.75          Shuttle/Mir/Soyuz SIMPLEX              
3       130.1625        121.75          Shuttle/Soyuz/Joint EVA SEMIDUPLEX  
                                                                               


http://www.phoenix.net/~mbordel/jscarc/mir/mirfaq.html    MIRFAQ

http://www-dx.deis.unibo.it/htdx/mir/mir.html             I1-21171
http://geocities.com/~ik1sld/mirmsg_frame.htm             IK1SLD


Info:  cosmos@space.accessnet.ru
       fpsace@SOLAR.RTD.UTK.EDU
       


Info MIR:

Phil Chien       KC4YER
Maggie (Rita)    VK3CFI
Sergei Krikalev  U5MIR 



I cosmonauti della MIR operano sul DMT (Decreed Moscow Time)
che equivale all'orario UTC +3 ore. L'equipaggio dorme dalle
22 della sera alle 8 DMT del mattino dopo. E' comunque pos-
sibile ascoltarli anche in orari ove e' previsto che stiano
dormendo, essendo per loro un hobby possono decidere autono-
mamente quando dedicarvici! La domenica poi e' certamente la
giornata piu' favorevole per loro, non avendo impegni vari e
gli astronauti americani a bordo della MIR utilizzano i loro
call personali, in ogni caso pero' devono ottenere una licen-
za speciale per potere operare sia nelle missioni SAREX che
sulla via radio sulla MIR. Molti poi non sono "veri e duri"
OM, quindi e' possibile che non si dedicano attivamente al
loro hobby della radio sulla MIR. Uno di questi e' stato si-
curamente il comandante della missione #22 Valery Korzun, at-
tivissimo in radio con il "mitico" call "R0MIR".



Space Shuttle
-------------

Con la missione STS-84 siamo a 84 missioni intraprese dalla NASA a
partire dal 1981. La navetta Atlantis ha compiuto ben 19 missioni.

Navette disponibili:
ENTERPRISE  (mai usata)
ATLANTIS
ENDEVOURE
COLUMBIA

le missioni con radioamatori a bordo sono partite dal 1981 con 
STS-2. Famosa la stazione packet a bordo a 145.550 MHz con il
call W5RRR-1.


SAREX/ARISS
-----------
In giugno '97 previsto un nuovo programma del SAREX/ARISS Working Group
(SAWG) con varie scuole disseminate attorno alla nostra terra.
La prima missione SAFEX fu nel 1981 con lo STS-2.

NASA Payload Specialista Ron Parise, WA4SIR, e' l'organizzatore di
questi sked con gli studenti.

Per ora con astronauta americano Jerry Linenger (KC5HBR) sono stati
effettuati 10 collegamenti MIREX con le scuole, ultimi sono stati:
Alaiedon Elementary School in Mason, Michigan, Holy Angels School
in Dayton, Ohio e alla Jerling Junior High School in Orland Park
Illinois.

La stazione MIR e' praticamente stata sempre abitata sin dal 1986.
Era in previsione, ancora ai tempi dell'Unione Sovietica, di sos-
tituirla con la MIR2 e l'evacuazione era prevista con la Solyut-6,
facendo poi deorbitare la vecchia stazione nel Oceano Indiano, con
una distruzione precombinata nell'orbita terrestre.

La NASA ha comunque previsto vari docking in futuro tra la MIR e
la navetta ATLANTIS.
La MIR viene spinta in un alta orbita, anche se occorre mantenere
una buona interazione con l'orbita terrestre, cosa necessaria per
Aqualsiasi stazione posta in orbita bassa terrestre.
             
___________________________________________________________________________


Osservazione diretta della MIR:
------------------------------
Normalmente un satellite con un' orbita bassa come la Mir non si riesce a      
vedere per tutto il suo passaggio sopra il punto di osservazione in quanto     
il Sole difficilmente riuscira' ad illuminarlo ininterrottamente.              
Se per esempio osserviamo un passaggio abbastanza centrale alle 22 o alle 23   
di questo periodo riusciremo a vedere la Mir da quando nasce a Ovest fino      
a circa il 70% del suo passaggio.                                              
In pianura e' abbastanza difficoltoso vedere altri satelliti a occhio nudo,    
mentre e' sufficiente portarsi sui 2000 Mt. per vederne molti altri.           
Normalmente sono polari, ma ne ho visti anche alcuni con orbite diverse.       
Se andate a passare qualche notte in un rifugio in quota ed il cielo e'        
limpido date un'occhiata sopra di voi, ne vale la pena.                        

                                                                               

Cosmodromo di BAIKONUR
-----------------------
Il 1995 ha segnato il 40 anno di vita della base spaziale russa di            
Baikonur. Nata nel 1955 come "piattaforma offensiva" per il lancio di          
missili intercontinentali a testata nucleare, si  trasformata pian-pianino    
nella maggiore base spaziale sovietica. Tra le imprese portate a termine da    
Baikonur non si dimentichi lo storico volo del primo uomo nello spazio         
(Yuri Gagarin - 12 aprile 1961).                                               
Da questa base, dal 1961 ad oggi, sono partiti 81 cosmonauti russi e 23        
stranieri provenienti da 18 paesi. Dalle quindici rampe di Baikonur sono       
stati effettuati piu' di 2.200 lanci (tra civili e militari), vale a dire      
il 25% dei lanci mondiali ed il 40% di quelli "russi".                         


Basi di lancio Russe
--------------------

Nome satellite      Vettore         Base lancio  Zona

SOYUZ TM            SOYUZ-U         Baykonur     LC1
PROGRESS M          SOYUZ-U         Baykonur     LC1 o LC31
      
KOSMOS              Molniya-M       Plestesk
KOSMOS              Zenith          Baikonur     LC45 o LC81
TELSTAR             Proton-K        Baikonur     LC200
IRIDIUM *           Proton-K        Baikonur
RS-Sputnik          Zeya            Svobodny [1]


* = satellite americano Motorola.
1 = nuovo vettore e nuova base lancio (1997).


  FREQUENZE TVSAT Docking MIR:
  ----------------------------
  
  ASTRA 1C  "BSF Bayern3" polariz. H  11.141 Ghz
  
  EUTELSAT II (17 gradi est) su EBU:
  11.000 GHz polariz. H  (via cosmos 2054)         MIR
  11.050 GHz polariz. H  (via TDRS)                Shuttle
  
  INTELSAT K (21.5 gradi):
  11.531 GHz polariz. V                 

  TELECOM 2C  3 EST  12606 V                       MIR
  
  


                       
             PICCOLO DIZIONARIO SULLA MIR DI IW2BSF.


ANTENNE RADIO
Vi sono a bordo 3 omnidirezionali. La prima interna VHF/UHF (nel PRIRODA)
per la missione radioamatoriale tesca SAFEX. La seconda un'antenna window
(da finestra) vicino alla finestra 1, la piu' lontana dal posto di pilo-
taggio. La terza, antenna omnidirezionale VHF posta nel modulo "Docking".
La posizione delle antenne a bordo della MIR possono avere 2 diverse po-
sizioni rispetto a noi sulla Terra: Rivolte verso di noi se si trova in
MODO DI STABILITA' A GRAVITA' GRADIENTE, oppure in qualsiasi posizione 
nello spazio, se invece la MIR si trova a volo libero o nel modo di sta
bilita' a ORIENTAMENTO STELLARE.

COMPUTER DI BORDO
Chiunque sarebbe portato a pensare che una navetta spaziale debba essere
zeppa di Pentium e lastricata di RAM! Invece le caratteristiche degli
ordinatori di bordo dello Shuttle (ce ne sono cinque), sono del tipo IBM AP
101S con soli 256k di memoria volatile di cui solo 128 vengono
effettivamente utilizzati. Da loro dipendono l'accensione dei motori, la
separazione dei razzi e il controllo della nave al suo rientro. Cio' e'
possibile perche' ogni operazione dipende da specifici pacchetti di
software che vengono caricati, di volta in volta, ad ogni specifica esigenza.
Naturalmente l'hardware risponde a caratteristiche di robustezza e
schermatura particolarmente sofisticate.


CUP
sigla usata spesso in packet a 143.625 Mhz, segnali criptati tra MIR>CUP
che significa "Centro di Addestramento Volo". Molte volte contengono da-
ti telemetrici o immagini a bassa risoluzione in b/n.


CENTRO CONTROLLO MISSIONE
A Korovev.
Training center a STAR CITY al Gagarin Space center.


DOCKING USA/RUSSIA
Avvenuto il 16 luglio 1975.


ORBITA MIR
Equatoriale inclinata di 51 gradi. Altezza crica 400Km velocita' 28.000Km/h.
Giro completo della Terra in 90 minuti, 15 giri al giorno. Il diametro della
acquisizione (paesi che possono collegare la Mir quando e' sopra Europa) e'
di circa 3.500-4.500 Km per un totale di circa 10 minuti per ogni passaggio.

IL MIR HA UN'ORBITA; LA TERRA GIRA SU SE STESSA;
QUINDI  IN  ALCUNE  ORBITE  LA  NAVICELLA INCONTRERA' L'ITALIA GIUNGENDO DA
SUD-OVEST ED IN ALTRI MOMENTI ARRICVANDO DA NORD-OVEST.
NON VORREI AVER ERRATO I PUNTI CARDINALI NEL MIO PRECEDENTE BOLL.
                                          
                .-> NE               NO -> .
           * *.                              . * *
        *   .   *                           *  .    *
       *  .      *                         *     .   *
        *.      *                           *      .*
     -> .  * *                                 * *   .->
   SO                                               SE


145.800 MHz
Classica frequenza MIR, utilizzano un vecchio ICOM-228 da 25 Watt quando
avvine la riduzione a 5Watt c'e un cale di 7dB (circa 15 unit).
Dal marzo con la fine della missione tedesca DP0MIR non si ascolta' piu'
alcun segnale, si presume venga utilizzato il sistema packet a 143.620
MHz dove si ascolta il segnale downlink con conferma P/R (R0MIR-CUP).
Dal 1 novembre spostate a 145.800 MHz shift -600 KHz sia packet che fonia.

AOS
Acquisizione del segnale, quando si avvicina a noi la MIR.

LOS
Loss of signal, quando si allontana da noi.

BAYKONUR (GIK-5)
Cosmodromo dove vengono lanciate Soyuz e Progress.
Il 1995 ha segnato il 40 anno di vita della base spaziale russa di            
Baikonur. Nata nel 1955 come "piattaforma offensiva" per il lancio di          
missili intercontinentali a testata nucleare, si  trasformata pian-pianino    
nella maggiore base spaziale sovietica. Tra le imprese portate a termine da    
Baikonur non si dimentichi lo storico volo del primo uomo nello spazio         
(Yuri Gagarin - 12 aprile 1961).                                               
Da questa base, dal 1961 ad oggi, sono partiti 81 cosmonauti russi e 23        
stranieri provenienti da 18 paesi. Dalle quindici rampe di Baikonur sono       
stati effettuati piu' di 2.200 lanci (tra civili e militari), vale a dire      
il 25% dei lanci mondiali ed il 40% di quelli "russi".                         

KALININGRAD
T.S.u.P. centro di controllo della missione in Russia.

CRS
Condensate Recovery System produce 2.5 litri di acqua al giorno colle-
gato al sistema Elektron.

DOCKING
Compartimento docking nel modulo KRYSTALL.Dove attracca lo Shuttle!
Normalmente nella COMPLEX dal modulo KVANT-1 asse +X.

K.V.D.
Valvola Equalizzazione della Pressione, per il docking.

GSO
Orientamento gyrostabilizzato [gyrodina].

ISSLEDOVATEL KOSMONAUT
Cosmonauta ricercatore

LUCE SOLARE
E' molto importante che attitudine della stazione sia posizionata in
modo da aver la massima esposizione dei vari pannelli solari sia per
energia di bordo (3 kWatt a pannello) sia per la totale ricarica del-
le batterie di bordo. La luce del Sole impiega 8 secondi per raggiun-
gere la nostra Terra!