靈컴컴컴컴컴컴컴爐컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴캠
    IW2BSF         Tappe della attivita'spaziale MIR 1996/97         
聃컴컴컴컴컴컴컴懃컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴캭

Dopo i riscontri positivi ricevuti da piu' parti dopo il mio articolo del
Maggio scorso sul come ho collegato,via computer la stazione spaziale MIR,
mi sono deciso di proporre alla  Vostra  attenzione questo nuovo articolo.
Come noterete saranno soddisfatte tutte le possibili curiosita' e dati te-
cnici, per i piu' esperti scusate le spiegazioni forse un po' semplicisti-
che, su questa splendida e famosa  stazione  spaziale orbitante russa. Si
tratta della raccolta di varie documentazioni scientifiche e non, dal sot
toscritto raccolte in piu' di 3 anni.

Se tutto procedera'come preventivato, budget finanziario permettendo,nella
seconda fase del accordo NASA-RKK ENERGYA, cioe' tra il 1997 e il 1998 av-
ra' inizio la costruzione della grande stazione orbitante russo-americana
IRS "ALPHA". Il corpo centrale di questa grande stazione sara'composto dal
la stazione russa MIR (dal russo "pace"), e da un  modulo  americano,  poi
via via saranno aggiunte le varie  parti, da altri  paesi  tra  cui  anche 
l'Italia. La data di completamento  della  stazione  Alpha e' prevista fra
circa 8 anni, cioe' nel Ottobre del 2003.

Ecco finalmente,la descrizione cronologica degli avvenimenti di questo
primo semestre 1996, troverete inoltre alla fine un utilissimo e esau-
stivo dizionarietto dei termini piu' usati nel mio articolo. Per even-
tuali  chiarimenti sono sempre a disposizione in rete packet, al indi-
rizzo: IW2BSF@IW2FNA.ILOM.ITA.EU o visitando la mia pagina su Internet
al URL  http://mirfanclub.home.ml.org  con moltissimi link che e'anche
il sito  internet per il nuovo Club per gli appassionati utenti o solo
fans della stazione MIR il M.F.C. (MIR FanClub).


________________________________________________________________________



                      ATTIVITA' ANNO 1996


NOVEMBRE '95
Docking con Atlantis missione STS-74, viene installato nel modulo
KRISTALL il modulo ODM (Orbital Docking Module), una prolunga per
facilitare i futuri docking tra MIR e Space Shuttle. Portati anche
nuovi moduli solari che verrano installati nei prossimi mesi.
Questo e' il secondo docking STS/MIR il primo a giugno con STS-71.


23 FEBBRAIO '96
Docking con la Soyuz TM-23 a bordo il nuovo equipaggio il #21. Radiotraf
fico ascoltato durante il docking tra Soyuz e Mir a 121.750 Mhz e via il
satellite geostazionario russo ALTAIR Cosmos 2054. Attracco presso la por
ta sull'asse +X (Kvant-1), il vecchio equipaggio #20 composto da Gidzenco,
Avdeyev e il tedesco Reiter e' tornato sulla Terra il 29 febbraio con la
Soyuz TM-22. Ritorno a soli 2 Km dal punto previsto cioe' a 105 Km nord-
est da Arkalyk nel Kazakistan. Durante il rientro nell'atmosfera terres-
tre, e' avvenuta la separazione nella Soyuz la separazione tra il modulo
di servizio e il BO (modulo vitale), appena raggiunto il suolo terrestre
i cosmonauti sono stati trasportati alla BaseAerea CHAKALOVA a Mosca.
Durante la missione i due cosmonauti hanno dato via a un nuovo sistema
di comunicazione con la base a Terra, denominato "zip-zap" rilasciando
il tasto di trasmissione del micro quando rispondeva la base a Terra,
non permettendo quindi di far ascoltare sulla solita 143.620 Mhz le
risposte alla Mir. In complesso malgrado la sua prima missione, Onufri
enko si e' dimostrato un comsonauta in gamba!

29 FEBBRAIO
Tornati a casa sulla vecchia Soyuz TM-22 il vecchio equipaggio #20
Avdeyv , Gidzenko e il tedesco Reicher (DP0MIR).


15 MARZO 
In questa data e' avvenuto un EVA (attivita' extra-veicolare) per l'in-
stallazione del 2^ STRELA (una lunga trave per permettere gli EVA) fis-
sato dal Blocco Base in direzione del'uscita (Sh.S.O.) del Modulo-D
(Kvant-2). E' stato installato sul lato opposto del 1^ STRELA non piu'
utilizzato dai Russi, che collega il Blocco Base al Modulo-T (Kristall).
L'Eva e' durato 5 ore 51 minuti durante i quali il nuovo equipaggio #21
Onufryenko e Usakhov usciti dal Kvant-2 hanno steso il STRELA 2 e cavi
e connettori elettrici per il pannello solare che verra' installato pros
simamente su questo modulo.


26 APRILE
Attracco del modulo PRIRODA di 20 t. di massa alla porta asse +Z, tele
metria della manovra in gamma UHF, contiene 900 Kg di esperimenti bio-
logici americani, non ha pannelli solari ma funziona con batterie ni-cd
con una autonomia di 3 anni. Queste batterie sono chiamate anche TSM-I
(o 77KSI). Al suo interno il PRIRODA consentira' l'attivita' radioama-
toriale in gamma UHF 437 Mhz con 3 rtx e relative antenne!


31 MARZO
Docking con Atlantis STS-76 sale a bordo l'astronauta americana Shannon
Lucid, una biochimica, non e' radioamatore quindi si ascoltera' solo a
143.625 Mhz. Terzo docking STS/MIR.


20 MAGGIO
Primo dei 3 previsti EVA con questo nuovo equipaggio, durato 5 ore.
Spostato il pannello solare dal comparto Docking (DC) al modulo astro
fisico KVANT-1 (Modulo-E), era stato portato dal STS-74 nel novembre
1995. Per lo spostamento a tale modulo e' stato utilizzato il STRELA 2
(Trave per passeggiate extra-veicolari) installata sul Kvant-1 il 15
maggio scorso. Lo svolgimento nello spazio di questi nuovi pannelli
solari avverra' durante il prossimo 2^ EVA. Il traffico radio durante
questa passeggiata spaziale era monitorizzabile sulla "solita" 143.620
e anche su 130.165 Mhz.


30 MAGGIO
Nuovo EVA durante il quale e' stato trasferito il MOMS (stereoscanner
elettronico) tedesco sulla superficie esterna del modulo PRIRODA.


13 GIUGNO
Nuovo EVA durato sempre sulle 5 ore durante le quali e' stato installato
9e dispiegato il FERMA-3, trave telescopica che collega il Kvant-1.
La struttura FERMA e' composta da 4 sezioni per un totale di 5 metri.
Riparazione dell'enorme antenna di navigazione SAR nel Modulo PRIRODA.
Detta antenna di navigazione non si era ben distesa dal Modulo Priroda e
quindi si e' reso necessario durante questo EVA, lo svolgimento della
stessa verso lo spazio, assistiti da Shannon all'interno della COMPLEX
(la stazione spaziale MIR). Questo dovrebbe rappresentare l'ultimo
EVAdell'equipaggio #21, infatti il prossimo e' previsto per settembre.


20 GIUGNO
Durante il lancio della navetta Columbia STS-78 sono state notate bolle
gassose attorno agli isolatori dei 2 razzi booster. Per questo motivo
il previsto lancio di Agosto del STS-79,con recupero dell'astronauta
Shannon Lucid, e' stato rinviato a settembre. L'astronauta John Blaha
sostituira' Shannon sulla MIR.


1 LUGLIO
Finalmente attivata la stazione SAFEX (donazione tedesca) composta da
tre stazioni radio distinte: 1^ Modo QSO a 437.925 Mhz 2^ Modo Ripeti
tore in fonia a 437.950 Mhz e il 3^ Packet Radio a 437.975 Mhz 9600
Baud FM, i primi due modi shift 2,2 Mhz in meno +/- 10 Khz doppler
e subtoni CTCSS per poter attivarli! Si trovano nel PRIRODA module.
                                                                               
Ecco una breve ma utile tabella per chi possedesse apparati non VFO
ma canalizzati, per ovviare al problema del DOPPLER:
                                                                               
        CH      Rx (MHz)        Tx (MHZ)   o   Shift (MHz)                    
        10      437.959         435.741         2.218                          
        11      437.957         435.743         2.214                          
        12      437.955         435.745         2.210                          
        13      437.953         435.747         2.206                          
        14      437.951         435.749         2.202                          
        15      437.949         435.751         2.198                          
        16      437.947         435.753         2.194                          
        17      437.945         435.755         2.190                          
        18      437.943         435.757         2.186                          
        19      437.941         435.759         2.182                          

Questo per il modo2, ripetere il tutto anche per il modo1 variando,
ovviamente, le frequenze centrate a 437.925 tx e 435.725 rx.


Le prime due settimane di Luglio attivato il Modo1 con un ripetitore
vocale digitalizzato (speech-processor) le ultime 2 settimane di Lu-
glio attivato finalmente il Modo2 repeater con molte stazioni D,F e
italiane che tentavano di collegarsi, ad agosto ritornati al Modo1
con registrazione della voce di Shannon Lucid che saluta dallo spazio!

Eccovi il testo integrale:
"Thanks for the Radio SAFEX, we just turned it on and the best wishes          
from the crew of MIR 21. Hope this is of use to you. Many thanks               
for the experiment."                                                           

                                                                               

3 LUGLIO
I motori della PROGRESS M-31 hanno corretto orbita delle MIR.
Nota Bene: 15.000 significa 15 giri al giorno.
Quando accendono i motori della MIR, questa si allontana dalla Terra
per trasferirsi su un'orbita di raggio maggiore. Conseguentemente la
sua velocita' diminuisce come pure il numero delle orbite (giri) al
giorno, si trattano ovviamente di frazioni molto piccole di orbita!

Riepilogo avvenimenti 1996:
Docking STS-76        31  marzo 96                                                      
Dockin modulo PRIRODA 26 aprile 96
Aggiustamento orbita   3 luglio 96
docking PROGRESS M-32  2 agosto 96
Docking Soyuz TM24    19 agosto 96
Docking STS-79        19 settembre
Docking PROGRESS M-33 24 ottobre 96

Docking STS-81        15 gennaio 97


Correzione di rotta della MIR COMPLEX per prepararsi all'arrivo della
Soyuz TM-24 con il nuovo equipaggio. La Mir ora si trova a 376-390 Km
dalla Terra con una inclinazione di 51.6 gradi, in Giugno era a 326-
429 Km da noi. La navetta spaziale TM-24 verra' lanciata con un vet-
tore SOYUZ-U invece del solito SOYUZ-U2 usualmente adoperato per que-
ste brevi missioni, infatti il modello U non e' abbastanza potente per
raggiungere la normale orbita standard della MIR, mentre nei voli del
le SOYUTZ TM viene sempre utilizzata la configurazione con vettori U2.
Dopo il previsto docking con lo Shuttle che riportera' a casa Shannon,
il modulo KRISTALL verra' spostato sulla porta nell'asse -Z. Mentre il
Modulo PRIRODA dalla posizione nell'asse -X verra' portato all'asse+Z.

CONFIGURAZIONE FINALE MIR COMPLEX:

Soyuz    -X    Kvant-2   +Y     Spektr   -Y     Priroda   +Z
Progress +X    Kristall  -Z


2 AGOSTO
Docking con la navetta di carico PROGRESS M-32, aggancio avvenuto su
la porta nell'asse -X, approccio avvenuto con il sistema automatico
denominato TORU (Tele-Operating Guidance Regime). Dal Progress rice-
vuti segnali radio a 165, 166 e 922,755MHz. Il M-32 portava a bordo 
rifornimenti (acqua,carburante, ossigeno, cibo) e euipaggiamenti.
M-32 e' stato lanciato dalla base di Baykonour alle 20.00 UTc del 31
luglio, radiocomunicazioni durante l'aggancio sulla solita banda VHF.
Il PROGRESS M-32 e' una navetta di carico dal peso di ben 2.478 Kg.
Di cui, 328 Kg sono il carico constituente in esperimenti e apparec
chiature del francese Claudie Andre-Deshays per la sua missione chia
mata "CASSIOPEA". La vecchia navetta di carico la PROGRESS M-31 si e'
invece staccata dalla porta assiale -X della MIR, il 1 agosto per ov
viamente permettere attracco alla nuova M-32. Essa pero' rimarra'per
poco tempo attraccata alla Mir, perche' dovra' liberare la porta per
arrivo della navetta con il nuovo equipaggio #22, la Soyutz TM-24,
previsto per il prossimo 20 agosto.

2 AGOSTO
La M-31 si e' poi diretta verso la sua corsa distruttiva con l'atmos-
fera terrestre nell'apposita zona  designata da Terra,in un area nel
Pacifico dell'Est della Nuova Zelanda. Distrutta il 1 agosto .
Docking con la Mir alle 22 utc alla porta -X , PROGRESS M-32. 


18 AGOSTO
Mentre la PROGRESS M-32 con arrivo della soyuz TM-24 previsto per
il 19 agosto si e' staccata il 18 agosto dalla MIR e si riattrac-
chera' quando la vecchia SOYUZ TM-23 si stacchera' per portare a
Terra il vecchio equipaggio #21 (compresa Shannon).
 
Il 17 agosto Shannon ha registrato un msg (safex a 437.925) che
comunicava i nomi dei membri del nuovo equipaggio!


19 AGOSTO
Attracco della SOYUZ TM-24 con il nuovo equipaggio alle 15 utc.
La soyuz ha compito 2 giorni di volo prima di attraccare e 4
orbite prima del previsto docking con la MIR. Il nuovo equipaggio
#22 e' composto dal comandante V.KORZUN, ing.bordo A.KALERI e la
ricercatrice della CNES (agenzia spaz.francese) Claudie Andre-De
shays, che condurra' esperimenti per 2 settimane e poi tornera'
a casa con #21 il prossimo 2 settembre con la TM-23. Il nuovo
equipaggio rimarra' a bordo per altri 6 mesi circa. Sigla in
codice del equipaggio #22 e' FREGAT.
Ascoltata la 1 comunicazione di Claudie con TsUP per tutto il
passaggio! Segno di una futura e lunga collaborazione tra rus-
sia e francia, prevista infatti una sonda per Marte russo-fran
cese per il 1997 chiamata "MARS96". 
Claudie usera come stanza degli ospiti il modulo PRIRODA, mentre
Shannon provvisoriamente stara' nel modulo SPEKTR.
Ritorno a Terra del vecchio equipag. #21 e Claudie  previsto per
il 2 settembre con la Soyuz TM-23, dopo ben 194 giorni nello spa-
zio! 
Shannon invece fara' ritorno a Terra con STS-79, cedendo il posto
al veterano nasa John Blaha. 
PROGRESS M-32 verra' utilizzata per spingere la MIR-COMPLEX nella
sua solita alta orbita originale, dopo che il ritorno a Terra 
della navetta Atlantis (STS-79) a settembre.


26 AGOSTO
Conferenza stampa con Shannon sul Spacenet2 trasponder NASA.		 
Ascoltato il 24 e oggi Claudie a 145.550 Mhz !



2 SETTEMBRE
Fa' finalmente ritorno a Terra la Soyuz-TM23 a 105 km sud-est del
Kazakistan con a bordo il vecchio equipaggio #22 e la francese
Claudie Andre (missione Cassiopea) alle 07.41 UTc del 2 settembre
QSL Manager per Claudie: F6BFH Alain Duchauchoy 21 Rue De la Re-
publique, F-76420 BIHOREL  (Francia).


3 SETTEMBRE
Re-docking della Progress M-32 con la MIR alle 07.55 UTC.
Era dal 18 agosto che si era staccata ed era rimasta in orbita
autonomamente per permettere il docking tra Soyuz TM-24 e mir
sulla sua docking-port. Attracco avvenuto alla poppa della porta
docking +X (modulo Kvant) ultimato alle 09.35 UTC del 3 settembre.
La Soyutz TM-24 e' ora alla porta assiale -X (Mir-complex).

Il comandante Korzun ha osservato attracco sui display dei sistemi
LIV e TORU (sistemi di approccio automatizzati). Quando entrambi
gli oggetti scomparivano oltre l'orizzonte la distanza era di 95
metri e la velocita' approssimativa di 0.8 metri/secondo.

Corretta quindi l'attitudine della COMPLEX, in questo modo i cos-
monauti russi in relativamente breve tempo hanno con successo,
compiuto ad operazioni cruciali.


16 SETTEMBRE
Dopo i vari rinvii, il lancio della navetta Atlantis missione STS-79
e' avvenuta il 16 settembre alle 08.54 UTC. Dopo 20 minuti si ascol-
tavano le prime comunicazioni con la base americana con uno dei tanti
satelliti-relay in Spagna. Mentre le comunicazioni radio avvenivano
a 259.700 MHz in AM. Quarto docking STS/MIR, sale a bordo John Blaha.


19 SETTEMBRE
Dopo 2 giorni 18 ore finalmente il Link-up con
la MIR alle 00.17 UTc del 19 settembre (negli USA era ancora il 18).
Per il controllo e assistenza durante il docking le comunicazioni
con le stazioni radio a Terra avvenivano grazie ai satelliti di co-
municazione gli americani TDRS e i 2 russi ALTAIR-1 e 2 (serie Cos-
mos). Dopo 23 minuti avveniva il "SO" cioe' il soft-docking, alle
03.33 UTC si poteva ascoltare a 130.165 MHz in FM (frequenza tra
MIR e STS) la fatidica parola "KASANIKE" cioe' toccato !
Immediatamente il comandante russo Korzun trasmetteva a 143.625 Mhz
riportando indicazioni sul avvenuto docking.
Passati 2 ore e 25 minuti finalente vengono aperti i 2 sportelli e
quindi il lungo tunnel permetteva il collegamento tra lo Shuttle e
la MIR-Complex, John Blaha saliva a bordo sulla MIR per rimpiazzare
la Shannon Lucid che dai previsti 120 giorni ha invece passato ben
6 mesi a bordo della MIR!
Attivita' intensa in questi giorni via radio, missione SAFEX a bordo
del Atlantis, peccato solo in configurazione "M" cioe' senza packet
radio ma solo fonia a 145.840 MHz (li ho perfettamente ricevuti il
primo giorno di volo verso la MIR!). Mentre sulla MIR il comandante
Korzun si e' rivelato molto entusiasta e sempre attivo in fonia a
145.550 Mhz, dove se' stato riattivato anche il packet radio.

Registrato un nuovo messaggio vocale sulla frequenza SAFEX a 437.925
MHz, mentre le altre 2 frequenze (437.950 e .975) erano utilizzate in
questi giorni in ambito medico, trasmettendo a Terra i battiti cardia
ci.


26 SETTEMBRE
Stacco dalla MIR il 24 set.05.00 UTC, ritorno a Terra del Atlantis alle
12.12 UTc del 26 settembre dopo 10 giorni di missione.(STS-79)
Sulla Mir ora rimarra' sino alla prossima missione STS-80 l'americano
John Blaha radioamatore che trasmettera' dalla stazione orbitante russa
con il suo call KC5TZQ.


7 OTTOBRE
I passaggi MIR stanno gradualmente spostandosi verso la notte
fonda. Korzun R0MIR si sta' dimostando molto attivo in radio!
SAFEX II non molto usato a causa della frequenza 437 che in 
molti paesi e' utilizzata o interferita perche' adottata come
frequenza primaria ISM (industria, medicali e scientifici)
sopratutto alcuni ospedali che disturbano tale gamma!
Blaha, comunica a terra a 130.165 MHz negli usa mentre a 
143.625 sull'europa. Se ascoltate che parlano della frequen
za UKW-dva stanno parlando della (VHF-2) cioe' 130.165 MHz!


1 NOVEMBRE
Cambio viene abbandonata la vecchia 145.550 per usare 145.800
simplex in packet e 145.200 shift +600 per la fonia. Verra'
poi cambiata a 145.800 -600 pkt/fonia il 1 gennaio 1997.


15 NOVEMBRE
Nasce grazie agli sforzi di Rudy IW2BSF e Alain IW6PBC il MFC
MIR FanClub, per raccogliere gli utilizzatori o anche solo ap-
passionati di tutto il Mondo, della stazione spaziale MIR.


19 NOVEMBRE
La navetta cargo PROGRESS M-33 e' stata lanciata alle 23.20utc del
19 novembre. Portava a bordo posta,cibo, ricambi, vettovaglie e
materiali per esperimenti per un peso di 1.650 Kg.
Nel compartimento-serbatoio della Progress, si trovavano 547 Kg
di ossigeno, carburante e acqua. Ma anche un "vitale" rifornimen-
to di Nitrogeno utilizzato per la pressurizzazione della stazione
e purificazione nella produzione dell'ossigeno di bordo, con il
sistema "Elektron". Questa e'ultima navetta per quest'anno 1996!
Attracco e' avvenuto sulla porta docking di poppa della MIR, asse
+X nel Modulo Kvant-1, dopo lo sgancio dalla stessa della vecchia
PROGRESS M-32 avvenuto il 20 nov. alle 19.45 utc. Nello stesso
giorno cadeva vicino alla Nuova Zelanda nel est-Pacifico alle
22.42 utc.
Attracco della M-33 alle 01.13utc del 22 novembre con il sistema
automatico "Kurs", superisionato dal Comandante Korzun.
Alle 02.23 utc Korzun dopo "ok" dalla base TsuP procedeva alla
apertura del portello di collegamento. Dopo tanti rinvii di ques-
ta navetta, si e' ascoltato via radio il commento dell'equipag-
gio contento di respirare finalmente "aria nuova e profumata"!


22 NOVEMBRE
La navetta cargo PROGRESS M-33 e' stata lanciata alle 23.20utc del
19 novembre. Portava a bordo posta,cibo, ricambi, vettovaglie e
materiali per esperimenti per un peso di 1.650 Kg.
Nel compartimento-serbatoio della Progress, si trovavano 547 Kg
di ossigeno, carburante e acqua. Ma anche un "vitale" rifornimen-
to di Nitrogeno utilizzato per la pressurizzazione della stazione
e purificazione nella produzione dell'ossigeno di bordo, con il
sistema "Elektron". Questa e'ultima navetta per quest'anno 1996!
Attracco e' avvenuto sulla porta docking di poppa della MIR, asse
+X nel Modulo Kvant-1, dopo lo sgancio dalla stessa della vecchia
PROGRESS M-32 avvenuto il 20 nov. alle 19.45 utc. Nello stesso
giorno cadeva vicino alla Nuova Zelanda nel est-Pacifico alle
22.42 utc.
Attracco della M-33 alle 01.13utc del 22 novembre con il sistema
automatico "Kurs", superisionato dal Comandante Korzun.
Alle 02.23 utc Korzun dopo "ok" dalla base TsuP procedeva alla
apertura del portello di collegamento. Dopo tanti rinvii di ques-
ta navetta, si e' ascoltato via radio il commento dell'equipag-
gio contento di respirare finalmente "aria nuova e profumata"!

Shannon Lucid dopo ben 188 giorni a bordo e 75 milioni miglia
torna a casa con la STS-79 navetta atlantis.



2 DICEMBRE
Ascoltata in diretta a 143.625 Mhz la prima passeggiata spaziale
(EVA) per l'equipaggio #22. Iniziato con apertura dello sportel-
lo alle 15.50utc e chiusura alle 21.30 utc (durata 5h 57min.)
usciti dal modulo KVANT-2.
Durante queso EVA, hanno intallato nuovi cavi e connettori per
il pannello sull'altra faccia del modulo astrofisico KVANT-1.
Questo pannelo fu installato nel maggio '96 da Onufrienko e
da Usachov, portato sulla MIR nel cargo-bay della navetta Atlan-
tis durante al missione STS-74 il 15 novembre 1995. Nell'altra
faccia di questo scomparto si trovano 2 batterie solari 1 Russa
e 1 Americana. Un solo pannello solare e' in grado di fornire
alla stazione una erogazione di 3 kW, quindi dopo questo primo
EVA ora a bordo hanno a disposizione ben 6 kW di energia.
L'americano John Blaha, assisteva i 2 Russi a bordo della Com-
plex mentre i messaggi via radio tra Korzun e Kaleri erano
perfettamente ascolatabili a 143.625 MHz, e ove non possibile
tramite i 2 satelliti geostazionari russi ALTAIR.

La NASA a differenzia della RKK Energya, differenzia E.V.A. (attivita'extra
veicolare) in due tipi distinti: EVA e SEVA cioe' standup EVA, che non vie-
ne calcolata durante le missioni.
La NASA infatti considera un EVA quando gli astronauti sono alimentati da
batterie, quindi "senza" cordone ombelicale.
Normalmente la depressurizzazione a piena pressione (10 psi unita' USA)
nel vuoto (meno di 0.1 psi) e' piuttosto veloce, ma spesso gli astrona-
uti dello Space Shuttle stanno nella camera di compensazione (airlock)
a circa 5 psi per un breve momento.


Riassunto E.V.A. dicembre '96

Il primo EVA il 2 dicembre alle 15.54 utc durato complessivamente ben
5 ore e 57 minuti. Collegato il pannello solare sulla superficie ester
na del modulo Kvant-1, ha subito erogato ben 80 ampere di corrente.
I Cosmonauti hanno poi lavorato vicino alla trave principale il "SO-
FORA" concludendo uscita nello spazio alle 21.57 utc. Finalmente il
3 dicembre alle 01.08 utc tutti esausti andavano a dormire.
Durante questo EVA, involontariamente veniva scollegata l'antenna VHF
per i collegamenti radioamatoriali a bordo della MIR.
Il secondo EVA il 9 dic. alle 13.52 utc durato 6ore e 36 minuti.Per
prima cosa il Comandante Korzun ha dovuto risistemare l'antenna in
VHF (infatti non si ascoltavano piu' dal 2 dic. dopo il 1^ EVA).
Durante uscita all'interno era rimasto John Blaha che assisteva
i due Russi all'esterno, quando finalmente e' ritornato il segnale
a 145.800 si e' ascoltato il grido "MOLODTSY" cioe' tutto va' bene
ora! Durante questa EVA, durato un po' piu' del previsto, hanno
anche installato e fissato la terza costruzione il "RAPANA" e
fissato il "FERMA-3" e infine sostituita l'antenna per il sistema
Kurs nella superficie esterna del P.Kh.O. (sezione di transizione).


29 DICEMBRE
Seconda correz. del 1996.Prima delle due correzioni di rotta
previste per arrivo della STS-81 a gennaio.


30 DICEMBRE
Finalmente attivo in questi due giorni nei passaggi (17-18 ora locale)
KC5TZQ John Blaha a 145.200 Mhz! Sino ad ora non si era mai sentito
chiamare Europa.


ESPERIMENTI SULLA MIR NEL 1996:

Uno dei tanti esperimenti a bordo della MIR comprendeva anche quello
di "sparare" dei fasci di elettroni da un acceleratore di particelle
(chiamato ISTOCHNIK). Gli elettroni erano accelerati con 10.000 Volt
la corrente nel fascio era di circa 0.4 Ampere per 4 microsecondi.
L'impulso di elettroni puo' essere ripetuto 10, 40 o 1000 volte a
secondo ed e' lungo qualche centinaio di metri ed assomiglia ad un
raggio di luce che si muove nello spazio ad 1/10 della velocita' del
la luce, lungo il campo magnetico terrestre.
L'effetto prodotto e' simile a quello di una serie di fulmini atmo-
sferici che si formano in presenza di temporali, producendo onde
radio ad una frequenza di 1000 Hz e relative armoniche a 2000 e co-
si via. Alcune di queste onde possono propagarsi verso il basso del
la atmosfera fino a giungere alla Terra, allineate sul campo magne-
tico terrestre. Oltre al ISTOCHNIK e' presente sulla MIR anche un
generatore di plasma (ARIEL), anch'esso utilizzato per una serie
di esperimenti esse precedevano pero' quelle con Istochnik.
Il programma dell'esperimento era: 10 secondi a 10Hz,10secondi mo-
dulati a 1000 Hz e ripetizione del ciclo! Altri finalita' di ricer-
ca sulla MIR sono: studio interazione fra plasma ionosferico e gli
elettroni, il comportamento del plasma artificiale nella ionosfera
e le eventuali conseguenze, le instabilita' del plasma nelle fasi
iniziali che derivano da emissioni elettromagnetiche e la loro pro
pagazione nella ionosfera e nella magnetosfera e nell'atmosfera,
studio sugli effetti delle interazioni fra particelle. Esperimen-
ti questi molto seguiti sulla Terra, grazie anche ad alcuni av-
venuti sullo Space Shuttle (vedi anche TETHERED italiano!) dal
progetto denominato INSPIRE.