靈컴컴컴컴컴컴컴爐컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴캠
    IW2BSF             STAZIONE SPAZIALE INTERNAZIONALE ISS          
聃컴컴컴컴컴컴컴懃컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴캭

I problemi finanziari dell'Agenzia Spaziale Russa (RSA) rischia di ral-
lentare uno dei progetti piu' affasciananti che l'uomo abbia mai conce-
pito: la costruzione della ISS la stazione spaziale internazionale or-
bitale permanente. Il lancio della prima sezione era previsto nei piani
originali, per il novembre di quest'anno, ma a causa dei ritardi dei te
cnici russi nella costruzione del primo pezzo che comporra' la base spa-
ziale. la data e' stata da poco spostata all'ottobre 1998. Un appuntamen
to che alla NASA affermano di non voler perdere assolutamente. Mentre 
gravi problemi di "anzianita'" affliggono la stazione spaziale russa MIR,
facendo slittare i lavori del programma russo-americano, ancora piu' avan
ti nel tempo. 


ISS  International Space Station
--------------------------------
Il 15 aprile scorso l'International Space Station Control Board ha
approvato un nuovo programma di base per portare l'assemblea con
vari target verso il lancio della prima stazione per il prossimo
giugno 1998.

Come annunciato in aprile dalla NASA, la revisione del progetto
di base e' la conseguenza diretta della cancellazione nella cos-
truzione del Modulo di Servizio che doveva essere un contributo
Russo, contenente anche moduli abitativi, supporti vitali e di
propulsione. Mentre ora, grazie al governo russo la collabora-
zione e' ripresa e la costruzione di detto modulo sta' rapida-
mente riprendendo. Con le recenti definizioni a cura dei russi,
il lancio del modulo di servizio potrebbe essere previsto per
dicembre 1998, secondo il Manager del programma Randy Brinkley.
Infatti la RSA la Russian Space Agency in stretto contatto con
la NASA, sta' accellerando molto sollecitando anche l'industria
spaziale russa per consegnare in tempo il Modulo di Servizio e
onorare l'accordo sul ISS.
Ora, il primo lancio del FGB (Functional Energy Block) e il
Russo Proton booster e' stato spostato di 8 mesi nel nuovo
progetto, gli inizi della piena attivita' di ricerca spaziale
per la stazione e' previsto per ottobre 1999 con la fine della
Fase 2 del programma. Per aumentare le capacita'della stazione
durante la costruzione del FGB,verra' accomodato per accettare
docking di capsule Russe Soyuz.
Malgrado abbandono del hardware russo, i lavori continuano con
componentistica americana, e cosi il primo componente il Node 1,
portato al  Kennedy Space Center questa estate per i vari test
di pre-lancio e processazione.

NODE-1 verra'lanciato dal Space Shuttle missione STS-88 nel nove
mbre 1998 che si accoppiera' poi al Modulo FGB. Mentre rimane an-
cora in programmazione il lancio del primo "array" dei pannelli
solari, anche perche' la NASA ha chiesto un tempo extra per lo
assemblaggio e test dei suddetti al Kennedy Space Center.


Altri punti salienti della nuova programmazione, denominata
ISS SEQUENZA DI ASSEMBLAGGIO, Rev. C, include:

* Nel Gennaio 1999, la seconda missione Space Shuttle di assem-
blaggio designata con STS-92 (Flight 3A) mentre con una navetta
Russa Soyuz in seguito portera' a bordo il primo equipaggio ISS:
il comandante Bill Shepherd,il comandante Soyuz Yuri Gidzenko e
Ingegniere di Volo Sergei Krikalev che daranno il via alla per-
manente presenza umana sulla ISS.

* Due lanci Space Shuttle assisteranno alla sequenza di assemblag
gio per incrementare i margini di flessibilita'. I voli chiamati
Flight 2A.1 nel 1998 e il Flight 7A.1 nel prossimo 1999.

* Al momento, la  NASA  pianifica la  conversione del Naval 
Research Laboratory stage in un  Interim Control Module (ICM), 
questo per aumentare le future capacita' di propulsione della
stazione se necessario, connettendo il Functional Cargo Block
(FGB) o il  Service Module.

* Flight 13A Assemblaggio, una missione shuttle che trasportera'
due array solari addizionali, che apporteranno alimentazione
supllementare per le attivita' scientifiche.

* Opzione di lancio per il Columbus Orbital Facility del E.S.A.
Agenzia Spaziale Europea ,in attesa di valutazione di fattibili-
ta'. Se sara' presa in considerazione si utilizzera' il Flight 5
nel giugno 2002; comunque il modulo americano Habitat Module sa-
ra' pronto per il dicembre 2002 se saranno chiuse altre opzioni
di lancio. 

Riepilogo lancio moduli:

OTTOBRE 1998
Modulo FGB cioe' una navetta senza equipaggio in gradi di assi-
curare a tutta la struttura, nelle prime fasi: guida, controllo
propulsione, energia elettrica e comunicazioni.

NOVEMBRE 1998
Nodo-1 una struttura metallica a 6 bracci: una volta fissato alla
navetta FGB, il Nodo permettera' di attaccare alla struttura altri
pezzi.

MARZO 1999
Modulo di Servizio russo un grande contenitore rotondo che permet-
tera' di ospitare il primo equipaggio. 

NOVEMBRE 1999
Verra' lanciato un grosso tubo che conterra' il laboratorio ameri-
cano, capace di ospitare fino a 24 diversi laboratori scientifici
verra' pero' inaugurato nel febbraio seguente.

AGOSTO 2000
Arrivera' il Modulo Scientifico russo, e nel febbaraio 2001 si ag-
giungera' quello giapponese.

2002
Sara' invece prevista la'ggiunta di un ultimo modulo abitativo, con
tutti i confort, che dovrebbe poter ospitare ben 6 astronauti stabil
mente residenti nello spazio.

Anche l'Italia avra' una piccola parte in questa avventura: sara'
infatti costruito dall'ASI il portello riservato all'attracco delle
varie navette di servizio senza equipaggio che porteranno regolar-
mente dalla Terra allo spazio, cibo, materiali di ricambio e posta.
La configurazione finale avra' una struttura di quasi 100 metri di
lunghezza, con 4 grandi gruppi di celle solari, montate su due
bracci di crica 35 metri indispensabili per energia elettrica di bordo.

Sito WEB con schemi, listati e documenti al:
http://station.nasa.gov 
http://station.nasa.gov/station/assembly/chron.html
http://geocities.com/CapeCanaveral/Lab/2579

CRONOLOGIA DOCKING STS/MIR:

Dock  Missione   Data            A bordo
----  --------   -----------     -------
1^    STS-71     Giugno 1995     Tagard
2^    STS-74     Novemb 1995     Modulo ODM

3^    STS-76     Marzo  1996     Lucid
4^    STS-79     Settem 1996     Blaha    [KC5TZQ]

5^    STS-81     Gennai 1997     Linenger [KC5HBR]
6^    STS-84     Maggio 1997     Foale    [KB5UAC]
7^    STS-86     Settem 1997     Laurance [KC5KII]

Per eventuali
chiarimenti sono sempre a disposizione in rete packet, al indi-
rizzo: IW2BSF@IW2GUR.ILOM.ITA.EU o visitando la mia pagina su Internet
al URL  http://www.geocities.com/CapeCanaveral/Lab/2579   che e' anche
il sito  internet per il nuovo Club per gli appassionati utenti o solo
fans della stazione MIR il M.F.C. (MIR FanClub).